Archivi categoria: poesia

la/il comune

Oggi ho ascoltato un uomo Canuto come la luna   Con la voce soffocata dalla luce (Che è solo ombra ) Il suo viso era sporco Del sangue ormai aggrumato Dei suoi ideali   Sfuggendo alla lingua Fissavo le sue … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, Senza categoria | Contrassegnato | 1 commento

Domenica

gli occhi purpurei,ai sordi silenzi di ossigenati orizzonti riflettono oceani di Magnesio. vertigini da Helseggen sul dirupo del samsāra? dell’aria all’ali al vento come pipistrelli? come un Kagu? che tu sia un diavolo: sei. sei. sei.

Pubblicato in poesia | Lascia un commento