Archivio dell'autore: honan1984

Informazioni su honan1984

http://rinabrundu.com/2011/12/19/scrittura-online-2-la-poesia-e-la-prosa-di-luca-fedele/

Primo messaggero

Il sole cala e lascia dietro di me una lunga ombra come una grande nave, scia. Una grande nave con i motori che dall’esterno lasciano vedere il fumo che lento si dissipa come condensa su di un vetro, un dito. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Ora, devastato vuoto

Questa assenza non giustifica Solo il vuoto saprebbe Risponde a una pagina bianca Una pagina devastata. * ¶ ™ Ora Parola strozzata Del non dire detto che è eco e mai ora

Pubblicato in poesia | Lascia un commento

Ho trovato dei capelli sul cuscino

Il Po grigio scivola su sé stesso, guardarlo per specchiarsi, pensare di non essere sé, d’essersi inquinati di non somigliarsi .

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Grado Precario Stabile

Precari , come prima che costino. Si parla con molte ombre e si allungano come il fumo in questo caldo tra i monti . I discorsi sui concorsi sono bicchieri da tenere lì, a far sciogliere il ghiaccio per allungare … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Corso

Il passo lento di un passante Tra i semafori lampeggianti Del boulevard deserto. In quest’ora antica, cieca Che brancola verso di me Per illuminarsi. La luce si dimena fioca Nei miei occhi mentre torno a letto Lento per non svegliare … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

souvenoir

J’ai arrêté de te penser quand tu étais à moi je t’ai pensé quand tu n’étais plus à moi c’était te vivre comme une heure dans l’autre comme l’autre dans une heure je bois le bon sens de la Seine … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Dis_perse

iper-sonnia Luca Loyal Pubblicato il 13 Mar 2012 da honan1984 Mi sono svegliato, forse di mattina soffocato dal lenzuolo. Non ho pensato al lavoro, al freddo, al piano. Ero in preda a sensazioni polverose, ammucchiate fino a togliere il respiro. … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Pas

Un livido tramonto m’immerge Ci sono i tuoi singhiozzi A fare eco nelle mie orecchie Tra queste strade straniere Tra questi accenti stranieri. I miei occhi non sono presenti Ti cercano dove non puoi essere. Ripeto parole per esaurirle E … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Passo 

Finimmo così  Con la morte che bussava  Sul tavolo dei tuoi pranzi di festa  E i tuoi occhi volti al sentire più puro e virtuoso  Io che fui il tuo vizio  Caddi  Come grattacieli all’ira dell’estremismo  Sacrificio emotivo  Per donare … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Primo passo 

Ho guardato le stelle e la luna  Ho pensato al destino  Ho indagato in quel buio  Il ricordo dei tuoi occhi  Le parole cadute  La mia carne nella tua carne  Le follie e la fantasia che ci ha vestiti  Bevo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento