Passo 

Finimmo così 

Con la morte che bussava 

Sul tavolo dei tuoi pranzi di festa 

E i tuoi occhi volti al sentire più puro e virtuoso 

Io che fui il tuo vizio 

Caddi 

Come grattacieli all’ira dell’estremismo 

Sacrificio emotivo 

Per donare al dio della vita 

Un sogno vivo 

L’amore nel suo stadio antico 

Fui cavaliere errante e cantai 

A te il desiderio, la passione, la tua lode

Fui cavaliere errante di battaglie perse 

Ma te con volli perdere , persi 

Perché il tuo signore 

Aveva la morte accanto 

Ed il tuo cuore non sopporto l’amore 

Ma lo strappò alla morte e lo sacrificò 

Alla pena perché non fosse sola 

Perché due eventi vani 

Solcassero le logiche della vita 

Come aratro che cerchi germogli 

Tra la sabbia nel profondo del mare 

Che il sacrificio guidi il tuo aratro 

Come raggio di luce sull’acqua a un tesoro 

Come quando io seguendolo ti vidi 

Cancellando la mia epoca 

Alla baia ai piedi del castello

dall’acqua 

Annunci

Informazioni su honan1984

http://rinabrundu.com/2011/12/19/scrittura-online-2-la-poesia-e-la-prosa-di-luca-fedele/
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...