Non ti muovere 

La nostra verità

I tuoi occhi su di me 

In me un desiderio indecifrabile 

Come un destino 

Deridimi deridimi 

Nessuno può capirmi 

Come un folle nuovo di zecca

Il mutismo è il mio amore 

L’ombra è il mio amore 

Una parola muta come un’acca

Ora sei a pochi passi da me 

Guardarti è perderti 

Parlarti è perderti 

Baciarti è inverosimile 
Il male che mi fai è un bene immenso 

I tuoi occhi sono pugnali 

Che hanno scovato la mia anima 

Banalizzami banalizzami 

Un giorno sono stato felice 

Ci scioglievamo in auto 

Nel parcheggio di un centro commerciale 

Ti dissi che ti amavo 

Non esisteva nient’altro 

Qualcuno mi dica di smetterla 

Con la poesia , con la scrittura con lei 
Sono un vicolo cieco 

E non c’entra Omero né Borges 
Bevo a pochi passi da te 

Ubriaco il vino non sa starmi in bocca 

Cola dagli angoli 

Che un tempo baciavi 

E sulla sedia una goccia 

Come una pioggia di sangue 

Da un cielo sereno 

La luna la luna 

Non ha nulla da dirmi 

La luna la luna 

È come uno psicologo vuole le mie parole 

Le mie storie i miei soldi 

L’empatia è una trappola 

Il burning out umano 

Troppo umano 

Non del mio secolo 

Io non sono del mio secolo 

L’amore che vivo 

Permetterebbe a un poeta di dannarmi 

Di svenire 

Di non concedermi una parola

Non c’è tempo per chi ama 

Mi illudo mi illudo 
Getta questi versi 

Lasciami degli urli 

Accorderò la giusta disarmonia 

A questa infinita notte 
Non ti muovere non ti muovere 

Non fa così male 

Non ti muovere non ti muovere 

L’ombra è lunga e muta 

Non ti muovere non ti muovere 

Rideremo mi guarderai mi dirai le parole che aspetto 

Non ti muovere non ti muovere 

Ti dirò le parole che aspetti 

Non ti muovere non ti muovere 

E sei già andata via 

Non ti muovere non ti muovere 

E io non ho parole 

Non ti muovere non ti muovere 

Siamo solo un attimo 

Dannato sarò beato solo se mi fosse concesso l’oblio 
Ti amo 

Dimenticami 

Annunci

Informazioni su honan1984

http://rinabrundu.com/2011/12/19/scrittura-online-2-la-poesia-e-la-prosa-di-luca-fedele/
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...