Land des Schweigens und der Dunkelheit

I miei profeti

Hanno la pelle ricamata nei teschi

Incoronati dal ricino

E masse e masse

A cui la loro morte parli

A rantoli di sangue rosso-

-Lombrico agli angoli della bocca

 

 

Il buio rende ciechi

Come gatti che affilino le unghie

in piume d’oca

e rumore

e bocche

marce

nauseanti

che mi baciano

percepite

in infiniti punti

granelli

d’una sabbia

 di sale

 

 

delle dita disegnano

nel mio palmo sinistro

un’alfabeto di brividi

tonale in vibrar d’ossa

 

 

Nulla, fraterno nulla

In te sarò

Ch’io fui

Annunci

Informazioni su honan1984

http://rinabrundu.com/2011/12/19/scrittura-online-2-la-poesia-e-la-prosa-di-luca-fedele/
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Land des Schweigens und der Dunkelheit

  1. tramedipensieri ha detto:

    La chiusa è strepitosa…., non chiassosa però.
    Complimenti
    .marta

  2. Pandora ha detto:

    Bellissima, da brividi…
    grazie per il tuo passaggio, che mi ha permesso di scoprirti…
    Pan

  3. massimobotturi ha detto:

    vero, grande il finale; ma tutta l’aria di originalità e sperimentazione è interessante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...