Aracnide [ ultima sigaretta ]

Il freddo taglia la carne

e le mie parole inaridiscono

ghiaccio, si frantumano

vetro per i tuoi passi in punta di piedi.

Minuscoli atomi del male

addentano le vene

seminano larve

tra il veleno dell’arterie

———————————————–

anche l’aria impazzisce

si condensa col fumo nella gabbia

toracica, come un cancro

che s’insinui e strisci

lungo gl’organi

per l’abrasione della prima follia.

sotto la punta dei piedi

.voragini.

———————————–

Fisso il vuoto alla finestra

e il tuo fantasma è

una lama di denti

 grondante un sorriso di sangue

———————————–

Il naufragio

del mio relitto stende alla luna

il riflesso dalle sue unghia di morti

———————————————

Il cielo crolla

come fosse oceano

e tempesta la civiltà________

_Laghi nei mie occhi rossi

come uno dei giganti del cielo

che stringe la sua coda

nei tuoi_

 

 

Annunci

Informazioni su honan1984

http://rinabrundu.com/2011/12/19/scrittura-online-2-la-poesia-e-la-prosa-di-luca-fedele/
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Aracnide [ ultima sigaretta ]

  1. massimobotturi ha detto:

    tempesta la civiltà, grande!

  2. margotcroce ha detto:

    bellissima… si snoda come una rappresentazione teatrale. un io devastato che si racconta e passando attraverso sè, racconta l’umanità

  3. francescaphoto ha detto:

    parole che intrappolano come una ragnatela….. molto bella! ciao francesca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...